Torna alla home
Home > La tomba XI > Il diario di scavo
Immagine del diario di scavo Immagine di una pagina originale del diario.

Il diario di scavo della tomba XI

Di seguito si riporta la versione integrale del diario di scavo della tomba XI, annotato tra il 6 e il 18 luglio 1972, nel corso della seconda campagna di indagini nella necropoli di Colle del Forno.


L'inizio


Si cominciano i lavori intorno alla tomba ove nel gennaio 1971 furono trovati alcuni oggetti sporadici quali:

La tomba è situata in una zona, profondamente scassata per il fatto che vi dovevano essere piantati degli alberi, secondo il piano regolatore della zona. Il soffitto della tomba è completamente franato. Lo scavo viene quindi effettuato in maniera un po' diversa dalle altre tombe, nelle quali si procedeva dopo l'identificazione, a togliere la terra partendo dal dromos.



6 luglio 1972


Presenti 3 operai.

Cominciano le opere di pulizia della tomba 11.

Si è asportata la terra di riempimento che copriva la parte superiore della tomba. Si sono messe in luce le pareti, due cellette laterali all'imboccatura del dromos che è orientato ad est. Nella terra di riempimento, che è stata setacciata, si sono rinvenuti: frammenti di bronzo (laminetta, spirale, capocchia di chiodo e piccoli pezzetti non identificabili); frammenti di ferro (lamine e parte di pugnale); frammenti vari di impasto buccheroide decorati e lisci; frammenti di ceramica dipinta a palmette; frammenti vari di impasto più o meno rozzo.



7 luglio 1972


Si è continuato lo scavo della tomba 11.

Cominciano le opere di pulizia della tomba 12.

È stato abbassato il livello della terra di riempimento di circa 1 metro. La terra è abbastanza morbida, causa la totale violazione cui la tomba è stata sottoposta.

Sono state messe in luce le pareti laterali, nella loro parte superiore, all'imposta con il soffitto, di cui resta una minima parte, causa il crollo della volta.

Presentano grande cura nella rifinitura, decorate nella parte sotto l'imposta da una fascia in rilievo.

Nella terra di riempimento sono stati trovati: frammenti di impasto; frammenti di bucchero; frammenti di ceramica dipinta; frammenti di bronzo (cornicette ed ansa); frammenti di ferro.



10 luglio 1972


Operai 5.

Si è proceduto nello scavo della tomba; si è asportato mezzo metro circa di terra di riempimento. Si sono liberate in parte le cellette laterali al dromos. Si è eseguita la pulizia del loculo della parete di fondo. Nella terra di riempimento si sono trovati frammenti di impasto; frammenti di bucchero decorato; frammenti di ceramica dipinta; frammenti di ferro (lamine, borchie, chiodi); frammenti di bronzo (anse, laminette, manico terminante a testa di anatrella).

Nella terra asportata dal loculo sono stati rinvenuti: frammenti di ferro, di bronzo e il pendente di un orecchino con anatrella decorata a granulazione sospeso ad un sottile filo d'oro ritorto. Si è iniziato l'asporto della terra di riempimento del dromos.



11 luglio 1972


Continua l'asporto della terra di riempimento della camera tombale. Abbassando il livello si è asportato circa un metro e mezzo di terra. Completamente liberata la celletta di destra, di cui inaspettatamente è stato raggiunto il piano di tufo a circa metri 1,25 dalla volta crollata.

Il tufo nella zona interessata cambia colore, divenendo più compatto (colore verdognolo).

Nella terra di riempimento della camera sono stati rinvenuti:

Continuato anche lo sterro del dromos.



12 luglio 1972


6 operai.

Continua lo sterro della terra di riempimento. Seguendo il criterio solito, si toglie la terra a strati. Si è raggiunto, quasi a ridosso del loculo votivo della parete di fondo, lo strato di riempimento più antico. Tale strato è costituito da terra fangosa fortemente pressata. A metri 0,50 dalla parete laterale sinistra ad una profondità di metri 1,50 è stato rinvenuto un grosso nucleo di legno misto a sottilissime lamine d'oro e a scaglie di bronzo. Parte delle lamine d'oro sono state raccolte. Il resto è stato lasciato sul posto.

Tra la terra di riempimento sono stati rinvenuti frammenti di bucchero, impasto, bronzo. Numerosi frammenti di chiodi di ferro. Rinvenuto un frammento di spada.



13 luglio 1972


Si è asportata la terra di riempimento del dromos; si è contemporaneamente continuata ad asportare la terra della tomba. Vicino alla parete sinistra e davanti al loculo si è trovato uno strato di terra non smossa, argillosa, che è stata asportata in parte fino a raggiungere il piano di fondo.

Nella terra di riempimento sono stati rinvenuti frammenti di impasto, ferro (spade in frammenti, chiodi), bronzo (laminette), frammenti di impasto rosso, ed alcuni in fine impasto, decorati con incisioni o a costolature in rilievo. Nella terra argillosa davanti al loculo sono stati rinvenuti, frammisti a legno putrefatto o bruciato, frammenti di ferro (pugnali, chiodi) frammenti di bronzo (ago, lamina, imboccatura di vaso) e parte di anse. Frammenti di impasto, vari frammenti di lamina d'oro assai sottile.

Nella zona sinistra dello strato argilloso sono stati trovati molti frammenti di ferro (puntali), frammenti di bronzo, frammenti di impasto e numerosi frammenti di lamina d'oro inglobata in grosse lenti con resti di materia organica (legno e cuoio).



14 luglio 1972


È stato asportato lo strato di terra argilloso davanti al loculo della parete sinistra della tomba. Tale terreno presentava diverse inglobazioni di legno.

Si è proceduto altresì all'asportazione dello strato argilloso che copriva l'impiantito davanti la parete laterale destra. Si è continuato lo scavo del dromos. Nella parte iniziale del dromos, il piano antico è stato completamente distrutto dalla ruspa che ha danneggiato la tomba.

Nel terreno davanti al loculo sono stati rinvenuti frammenti di ferro (lamine, spade, puntali - saurocter?); frammenti di legno; frammenti di impasto; palline di pietra.

Nel terreno davanti la parete sinistra sono venuti alla luce frammenti di ferro (lamine, chiodi); frammenti di ferro misto a legno che forma una sorta di decorazione composta da quadretti listati. Misti alla terra ed al legno erano molti frammenti di lamine d'oro sottile; tra gli altri frammenti, un anello con anima di bronzo ricoperto d'oro a cordoncino, a sezione ellittica. Molto vicino alla parete sinistra è stata ritrovata una borchia di cintura rettangolare e tre occhielli in lamina d'oro lavorata a sbalzo.

Nell'angolo destro della tomba è stato rinvenuto parte del cerchione della ruota con i raggi interni.



17 luglio 1972


Continuato lo sterro del dromos che si presenta di proporzioni veramente notevoli.

Vuotata la piccola cella laterale sinistra. La terra di riempimento era molto morbida. Tra la terra di riempimento frammenti di bucchero e di impasto. Si è poi proceduto al lavaggio dell'oro inglobato nel legno ritrovato a ridosso della parete laterale sinistra. Le lamine battute a martello presentano diversità di decorazione e di forma. Probabile che la diversità di forma rispetti una diversa destinazione.



18 luglio 1972


Quasi completato lo sterro del dromos della tomba. La terra di riempimento è costituita nello strato immediatamente sopra l'impianto, dalla terra antica. Raggiunge una profondità di metri 1,25. Dal dromos si accede al piano della tomba (che non è ancora stata ripulita completamente, in quanto allagata, causa le piogge pomeridiane) mediante alto gradino. Tra la terra di riempimento, frammenti di rozzo impasto. Contemporaneamente si è tolta completamente la terra mista a legno addossata alla parete laterale sinistra, immediatamente sopra lo strato di tufo, costituente il piano pavimentale della camera tombale. Del legno è stato conservato un pezzo, il resto è stato completamente asportato. Tra la terra ed il legno sono stati rinvenuti frammenti di ferro (asticciole con chiodi infissi), alcuni frammenti di bronzo (lamine) e numerosissime sfoglie di sottile lamina d'oro. Tra le laminette, 2 frammenti di forma circolare con decorazione a sbalzo a raggi, con piccola base a cilindretto. Una sfoglia d'oro rivestiva una sottilissima catenina di filo di bronzo attorto. Sono stati rinvenuti frammenti di ambra, levigati da ambedue le parti.