Torna alla home
Home > La necropoli > Approfondimento

La necropoli di Colle del Forno

Approfondimento > Centro di studio per l'archeologia etrusco-italica del CNR

Il frontespizio del volume I di Civilta arcaica dei Sabini nella valle del Tevere. Il frontespizio del volume I di "Civiltà arcaica dei Sabini nella valle del Tevere".
L'individuazione della necropoli, la spinta all'indagine e la possibilità di attuarla con idonei mezzi di organizzazione e di finanziamento sono strettamente legate alla realizzazione dell'area di ricerca di Roma 1 del CNR sui rilievi prospicienti il Tevere e la via Salaria, circa al trentesimo km da Roma. La Presidenza del CNR affidò al Servizio scienze sussidiarie dell'archeologia, diretto dal Prof. Giuseppe Donato, il rilevamento dell'area archeologica e al Centro di studio per l'archeologia etrusco-italica, diretto dal Prof. Massimo Pallottino, lo scavo. L'importanza delle scoperte suggerì, dopo le prime due campagne di scavo, l'opportunità di una loro immediata pubblicizzazione attraverso la Mostra "Civiltà Arcaica dei Sabini nella valle del Tevere", allestita al Palazzo delle Scienze nel maggio 1973; contemporaneamente alla mostra furono tenute tre riunioni scientifiche, dedicate al concorso delle Scienze sussidiarie allo scavo di Colle del Forno, all'iscrizione di Poggio Sommavilla, e ai problemi dell'inquadramento culturale della Sabina arcaica.

Torna indietro