Torna alla home
Home > Il calesse > I confronti > Approfondimento

I confronti

Approfondimento > Piceni

Ricostruzione in scala del calesse di Sirolo. Ricostruzione in scala del calesse di Sirolo.
Un esempio per la costruzione e i rinforzi del gavello nelle ruote del nostro carro è rappresentato dal calesse della Tomba della "Principessa" di Sirolo, sito della necropoli picena dell'antica Numana, presso Ancona. Anche in questo caso la deposizione comprendeva un cocchio e un calesse, come a Populonia. Sotto i due veicoli era sepolta una donna d'alto rango, come si deduce dagli effetti personali e dal corredo. Il calesse si differenzia dall'esemplare sabino per la costruzione del timone, formato dal prolungamento dei pali laterali del telaio, che si accostano l'uno all'altro in direzione del puntale a tridente, caratteristico della maggioranza dei calessi etrusco-italici. Si differenzia anche per l'impostazione del sedile nella parte anteriore del telaio, lasciando libera gran parte del pianale per il trasporto del bagaglio. Eccezionale per un calesse è infine la presenza, di un asse fisso con mozzi rotanti, come se si trattasse di un cocchio. Il veicolo risale alla fine del VII secolo a.C.

Torna indietro